Taranto, Melucci compie un passo indietro ma la Città non può permettersi questo gioco dell’oca